cerca nel sito

AREA RISERVATA Login
Pagine Personali Studenti/Docenti

utente

password

 


 Home Page » Avvisi » Norme per gli Esami Facoltà 
Norme per gli Esami Facoltà   versione testuale
  1. a) Le sessioni normali d’esame sono tre: giugno, ottobre, febbraio.
    b) In ogni sessione normale d’esame vi sono due appelli.
  2. a) Per determinate materie il Consiglio di Sezione potrà accordare la facoltà di colloqui da attuarsi nel corso dell’anno scolastico in seguito ad accordo tra docente e studenti, purché non turbino la regolare frequenza alle lezioni.
    b) Qualora si faccia oggetto di colloquio una parte a senso compiuto del programma di una disciplina scolastica, il risultato di detto colloquio farà media con il risultato d’esame della restante materia.
  3. a) Per poter essere iscritti a qualsiasi sessione d’esame è richiesta la frequenza ai corsi nella misura dei due terzi.
    b) La Segreteria esercita il controllo della regolare frequenza, mentre rimane al Professore il giudizio ultimo circa questa materia.
  4. a) L’iscrizione agli esami si fa nei giorni prestabiliti, presso la Segreteria della Facoltà, con la compilazione di un apposito modulo ed il versamento della tassa d’esame.
    b) Chi regolarmente iscritto ad un esame intenda poi ritirarsi, deve notificarlo alla Segreteria almeno tre giorni prima del giorno stabilito per l’esame.
    c) L’ordine e l’orario degli esami verrà fissato ed opportunamente notificato dalla Segreteria.
    d) Ogni esaminando deve trovarsi nell’aula d’esame mezz’ora prima che abbia inizio il proprio esame.
  5. a) L’alunno può ritirarsi nel primo tempo dell’esame.
    b) Nel caso in cui l’alunno, iniziato l'esame, preferiasca non condurlo a termine si scriverà sul verbale «ritirato». Nel caso in cui il docente valuti "insufficiente" la prova d'esame, si scriverà sul verbale «non approvato». In questi casi l'alunno ha il diritto di sostenere l'esame a partire dalla sessione successiva. Nel caso in cui l'alunno non superi l'esame per tre volte, è tenuto a rifrequentare il corso.
  6. a) Il voto viene formulato collegialmente dalla Commissione d’esame e comunicato all’alunno.
    b) Il voto ha valore giuridico solo se vidimato dalla Segreteria.

     
  7. a) Gli alunni del Ciclo di Specializzazione hanno la possibilità di sostenere gli esami dei singoli corsi entro l’anno accademico successivo a quello in cui i corsi sono stati tenuti.
    b) Gli alunni del Ciclo Istituzionale per sostenere l'esame di Teologia fondamentale II e Liturgia II devono aver sostenuto rispettivamente l'esame di Teologia fondamentale I e Liturgia I.
    Gli alunni del Ciclo Istituzionale, dopo il Triennio iniziale, potranno frequentare il corsi del Biennio finale; per sostenere gli esami dei singoli corsi del Biennio dovranno però aver superato gli esami delle materie corrispondenti del Triennio. 
    c) In particolare, per sostenere gli esami di Esegesi di Antico Testamento e Nuovo Testamento del T come del Biennio finale, devono avere precedentemente superato gli esami relativi alle introduzioni (A.T. e N.T.) e alle lingue bibliche rispettive; ossia per l'Antico Testamento: Ebraico, Pentateuco, Profeti e Scritti; per il Nuovo Testamento: Lettorato di greco, Sinottici e Atti, Paolo e Giovanni.
    d) I corsi di Ebraico biblico (1° Anno) e Greco biblico (2° Anno, obbligatorio per chi non è in possesso di maturità classica) si concluderanno con un esame.
    Il Lettorato di greco (4° Anno) sarà obbligatorio per tutti e si concluderà con un esame.
    e) Gli alunni del Ciclo Istituzionale devono presentare in Segreteria l'elaborato scritto dei Seminari scolti nei rispettivi anni di corso entro 15 giorni dal termine del corso. La valutazione sarà consegnata dal Docente alla Segreteria entro il mese successivo il termine di consegna degli elaborati.
    f) Gli alunni del Ciclo Istituzionale  ordinari, uditori e fuori corso, dal termine del corso, hanno tre anni di tempo per sostenere gli esami in giacenza. Trascorso detto periodo di tempo l’esame dei singoli corsi non potrà più essere dato e pertanto l’alunno dovrà rifrequentare il corso.
    g) Gli alunni del Ciclo Istituzionale devono sostenere, prima della conclusione del Biennio finale, almeno due esami scritti a scelta tra i corsi di sistematica e di morale; inoltre sono tenuti, nel quinquennio ( a partire dal 2° Anno) alla regolare frequenza e conclusione di almeno due corsi opzionali previsti dal piano degli studi o di altri corsi opzionali previsti scelti dall'alunno.

    h) L’esame di Baccalaureato dovrà essere sostenuto entro cinque anni dal compimento del quinquennio Istituzionale. Decorso tale termine la domanda d’ammissione all’esame sarà valutata, mediante un colloquio, da una apposita Commissione, la quale potrà stabilire la frequenza di corsi integrativi.
 
 
 
© 2010 Facoltà Teologica dell'Italia Settentrionale, Piazza Paolo VI, 6 - 20121 Milano - 02 863181 info@ftis.it - CREDITS